Share this page
| More

Friday 29 January 2016

Torino vista dall’alto

Il cambiamento architettonico della città, oggi protagonista sul fronte education.

La postazione multimediale dell’Urban Center permette di esplorare un ambito particolare di trasformazioni, l’urbanistica, che ha visto Torino protagonista negli ultimi decenni.

Com'è cambiata Torino nel tempo? La trasformazione della città è sotto gli occhi di tutti, e grazie all' Urban Center Metropolitano di piazza Palazzo di Città è da oggi possibile esplorare Torino da un’altra prospettiva. Con la postazione multimediale “Vista dall’alto”, è possibile scoprire l’evoluzione urbanistica della città vista dal cielo.

77 anni di Torino concentrati nel solo click della mappa navigabile, da oggi alla portata di tutti in una nuova postazione multimediale. E’ disponibile l’intero archivio storico aerofotogrammetrico: le immagini dei 15 voli aerei cittadini che mostrano quali interventi sono avvenuti sulla città, individuando un’area o scegliendo uno specifico indirizzo, oppure selezionare un anno specifico, dal 1936 al 2013.

Conservate e curate dal Servizio Informativo Territoriale e dalla Divisione Catasto e Tributi della Città di Torino, in collaborazione con il CSI Piemonte che ha fornito l’ausilio tecnico, le immagini aeree messe a disposizione mostrano come è cambiata in otto decenni  la fisionomia del capoluogo piemontese.

Questo affascinante e prezioso patrimonio di immagini è a disposizione delle comunità professionali, degli studiosi, degli amatori e dei cittadini

Urban Center Metropolitano ha lanciato un programma di attività culturali dedicato a conoscere più da vicino la trasformazione vissuta da Torino.  Questo progetto è presentato infatti nell’ambito del concorso Piemonte Visual Contest, concorso su digitale, dati e creatività organizzato da Consiglio regionale, Consorzio TOP-IX e CSI Piemonte. Tema di questa terza edizione sono le trasformazioni sociali, culturali ed economiche del territorio piemontese, che i partecipanti rappresentano attraverso progetti digitali di visualizzazione dati, mappe digitali, storytelling e data journalism.

Cuore dell’iniziativa è il racconto del cambiamento, delle politiche e degli strumenti di pianificazione che lo hanno accompagnato, degli esiti urbani e architettonici che oggi lo caratterizzano, così come la costruzione di occasioni di dibattito e discussione pubblica per riflettere sulla costruzione delle strategie di sviluppo della città di domani.

In questa cornice, nell’ottobre 2015 è stata commissionata un’indagine sulla percezione da parte dei torinesi delle trasformazioni urbanistiche avvenute. L’indagine ha coinvolto un totale di 1140 persone.  Tra gli esiti più significativi, la conferma, da parte di un’ampia maggioranza degli intervistati di una valutazione positiva del cambiamento, dove i temi più citati sono la rinascita dell’offerta culturale, l’attrattività turistica e la vivibilità complessiva della città.

Il sofware di consultazione è stato premiato nel corso della XIX conferenza Asita 2015 (Federazione Italiana delle Associazioni Scientifiche per le Informazioni Territoriali e Ambientali), appuntamento nazionale scientifico-tecnologico ospitato lo scorso settembre al Polo di Lecco del Politecnico di Milano e dedicato allo scambio di informazioni e al confronto tra associazioni, enti e altri soggetti che si occupano di rilevamento, gestione e rappresentazione di dati relativi a territorio e ambiente.

Quanto alle prospettive per il futuro, emerge in generale la necessità di lavorare alla costruzione di nuove occasioni di sviluppo locale e di nuovi posti di lavoro, mentre per quanto riguarda la dimensione territoriale i temi principali sono la mobilità del cittadino e la disponibilità della rete.

Per maggiori informazioni: www.urbancenter.to.it
Per partecipare al Piemonte Visual Contest: regolamento e premi su www.piemontevisualcontest.eu

Management team
ESCP Europe Torino campus

<- Back to: News