Share this page
| More

Friday 23 October 2015

Dalle colline dell’Unesco, le strade del vino portano a Torino

Sabato 24 e domenica 25 ottobre 2015 la zona del cuneese offre un’occasione irripetibile per scoprire il fascino autunnale delle colline, che sono patrimonio dell’UNESCO.

Una due giorni imperdibile per conoscere cantine e produttori, enoteche e castelli, hotel di charme e agriturismi dove abbandonarsi al piacere del buon vivere.

La blasonata Strada del Barolo ha invitato tutti i soci a mettere a disposizione dei turisti i propri servizi, con una serie di offerte speciali: gli amanti del Barolo e degli altri grandi vini delle Langhe avranno la possibilità di visitare le cantine in cui si produce il celebre Re dei Vini, potranno incontrare di persona i produttori e degustare i loro vini. Per tutti i buongustai i ristoranti della Strada del Barolo proporranno dei menu ad hoc con i piatti tipici della tradizione langarola, preparati con gli ingredienti più genuini. Musei e castelli saranno aperti per visite guidate e, soltanto per questi due giorni, presso le strutture ricettive sarà possibile usufruire di pacchetti e sconti speciali.

Naturalmente le strade del vino portano anche a Torino e più precisamente al Jazz Club di Piazzale Valdo Fusi che, dalle 11 alle 21 di domenica, parteciperà alla prima edizione di “Torino Beve Bene” evento dedicato a tutti gli amanti del vino e del buon bere organizzato dalla distribuzione di vini “Senza Trucco” di Giulia Graglia.

Obiettivo della manifestazione è diffondere la cultura del vino biologico e biodinamico d’eccellenza: protagonisti della manifestazione saranno circa 25 produttori virtuosi provenienti da tutta Italia e una selezione di aziende francesi, tutti selezionati tra quelli che lavorano seguendo una viticoltura biologica o biodinamica. Il risultato è una produzione di bottiglie che sono il riflesso immediato del vitigno, del terroir e della mano del produttore. Con il biglietto d’ingresso,  si avrà a disposizione il kit con bicchiere e tracolla inoltre si potrà accedere alla degustazione libera di centinaia di etichette. Le bottiglie saranno inoltre acquistabili agli stand degli stessi produttori. Oltre ai vini “naturali”, saranno allestiti stand gastronomici di produttori locali.

Management Team
ESCP Europe Torino campus

<- Back to: News