Share this page
| More

Friday 07 August 2015

Un’estate sulle montagne di Torino

Spettacolari vette montuose ed imponenti ghiacciai coronano i paesaggi d’alta quota che circondano la città di Torino sul versante Nord, con boschi, laghi, praterie e pittoresche borgate.

Con il progetto “A piedi tra le nuvole” quest’estate il Parco Nazionale del Gran Paradiso - a meno di 100 km da Torino -  promuove una mobilità che favorisce gli spostamenti a piedi, in bici o a cavallo per visitare le sue bellezze.

L’iniziativa “A piedi tra le nuvole” è un invito a scoprire in particolare il Colle del Nivolet, il celebre pianoro situato fra Piemonte e Valle d’Aosta, nel quale - dal 12 luglio al 30 agosto, ogni weekend (ed il giorno di ferragosto) – vi sarà la possibilità di passeggiare nella natura ed ammirare la fauna locale in una nuova prospettiva.
La peculiarità dell’iniziativa è infatti il divieto d’accesso per le auto per un tratto di 6 km, la distanza che occorre per arrivare in cima al Colle del Nivolet (a 2.500 metri). E’ possibile arrivarci solo a piedi o in bici, tramite sentieri. Un modo di vivere il parco all'insegna di un turismo dolce, per scoprire luoghi bellissimi e incontaminati in punta di piedi, attraverso una mobilità più sostenibile.

In questo modo sarà facile ammirare camosci, stambecchi, ermellini e volpi che popolano la zona, che - senza il ronzante rumore delle automobili - si spostano e si mostrano in piena tranquillità.
Il calendario estivo del programma “A piedi tra le nuvole” è ricco e prevede escursioni ad alta quota, passeggiate con le guide del Parco alla scoperta di angoli reconditi delle valli, ma non solo, anche: conferenze, mostre, rievocazioni storiche, concerti, spettacoli teatrali ed immancabili degustazioni di prodotti locali.
Tante occasioni per scoprire paesaggi e sapori naturali, camminando, o muovendosi con un impatto ridotto sull’ambiente.
Per un’anteprima del paesaggio guarda questo video, clicca qui

L’iniziativa al Colle del Nivolet è promossa da Ente Parco, Torino Metropoli, Regione Autonoma Valle d’Aosta ed i comuni di Ceresole Reale e Valsavarenche.

Per informazioni dettagliate visita il sito
Per il programma, clicca qui

<- Back to: News