Share this page
| More

Friday 04 September 2015

Inaugurazione del nuovo Anno Accademico a Torino campus

Inaugura il 12° anno accademico della business school ESCP Europe a Torino
con i master internazionali MIM - Master in Management e MEB - Master in European Business.

Padrini d’eccezione a Torino: due top manager da Ferrero ed Eaton.

4 Settembre 2015 – La ESCP Europe inaugura a Torino il 12° ciclo dei Master pre-esperienza lavorativa in Italia. Nel dare il benvenuto ai nuovi studenti, il Presidente del campus italiano Francesco Profumo ed il Direttore Generale Francesco Rattalino, presentano i corsi e i docenti dei due programmi MIM - Master in Management e  MEB - Master in European Business. Programmi entrati di diritto nel piano strategico Torino Metropoli 2025, quali fulcro della formazione manageriale per lo sviluppo della città metropolitana in un contesto di crescita internazionale.

ESCP Europe è riconosciuta come la business school di riferimento su scala mondiale per la formazione manageriale transnazionale. In Italia ESCP Europe si distingue per la rapidità di carriera e per il placement offerto dai suoi master: la percentuale di collocamento in azienda tramite stage è infatti del 100%. Ogni anno gli studenti hanno la certezza di ottenere uno stage presso aziende di tutta Europa, un dato significativo sul mercato del lavoro attuale in Italia. Le offerte di stage e lavoro veicolate dalla ESCP Europe nel 2015 sono cresciute del 13,9%, con 686 colloqui ed una media di 6,35 proposte per ogni studente.

Le domande di ammissione pervenute per i due Master sono state circa 750. Dopo una dura selezione, sono stati ammessi a frequentare il MIM 107 studenti da circa 500 applicanti, e sono stati ammessi a frequentare il MEB 45 studenti da oltre 250 applicanti; con una percentuale di selezione generale del 20% di cinque punti percentuali più rigida rispetto lo scorso anno.

La ESCP Europe - dichiara il Presidente del campus di Torino Francesco Profumo - crede fortemente nel ruolo strategico della formazione manageriale pan-europea e si pone come attore accademico sempre più fortemente integrato con le istituzioni locali ed internazionali. L’obiettivo principale dei programmi della business school è quello di fornire il più alto livello in termini di formazione economico-manageriale e, allo stesso tempo, educare alla professionalità. Grazie a percorsi di laurea e post laurea per i quali gli studenti possono scegliere di svolgere i loro studi tra Italia, Francia, Inghilterra, Germania e Spagna, in diverse lingue, i futuri manager acquisiscono una reale abilità ad adattarsi ai variegati e mutevoli contesti organizzativi in cui saranno chiamati a lavorare e a guidarne i cambiamenti, oltre che costruire un patrimonio di conoscenze e competenze all’avanguardia. Nelle aule di Torino accogliamo studenti provenienti da 12 Paesi (Albania, Australia, Cina, Egitto, Francia, Honduras, India, Italia, Perù, Russia, Spagna, Svizzera) al termine dei loro studi saranno preparati per affrontare le sfide di un mondo del lavoro sempre più competitivo e internazionale”.

Il tema della multiculturalità è la grande sfida del nostro tempo - afferma Francesco Rattalino, Direttore Generale ESCP Europe Torino campus. L’Europa è il contesto nel quale opera la nostra business school, un contesto in costante evoluzione: inglobare le diversità ed amalgamare gli elementi vincenti di ogni cultura è una delle sfide più importanti ed una delle opportunità più grandi nei percorsi di cambiamento continuo, a cui sono chiamati i manager di domani. L’obiettivo di ESCP Europe in Italia è quello di porsi come punto di riferimento nel mondo della formazione manageriale nazionale. La chiave del nostro successo sta nel poter affermare che ogni nostro studente trova il lavoro che sogna e che le aziende trovano il candidato per loro ideale. Questo è il nostro modo di contribuire allo sviluppo sociale ed economico italiano ed europeo: sono infatti i giovani talenti la fonte del vantaggio competitivo, tanto per le imprese, quanto per le nazioni”.

A testimonianza della forte interrelazione con il tessuto aziendale ed industriale sono chiamati ogni anno ad essere Padrini dei Master personalità di rilievo nel contesto economico e politico, secondo quella che è da sempre la tradizione delle Grandes Ecoles. Quest’anno per l’Italia vi sono: Cristina Agostinelli, Head of Ferrero University di Ferrero per il Master in Management MIM e Paolo Baretta, VG EMEA Finance Director di Eaton Plc, per il Master in European Business MEB.

In un mondo a più velocità, caratterizzato da eventi sempre meno prevedibili, dove instabilità e cambiamento sono diventate regole e non più eccezioni, i punti fermi, i plus, che un’azienda può offrire al tessuto sociale in cui opera è investire a  lungo termine sul capitale umano - uno degli asset strategici più importanti - per assicurare il successo nel tempo – afferma Cristina Agostinelli, Head of Ferrero University di Ferrero. Ciò significa  valorizzare e sviluppare le persone e in questo la formazione, a tutti i livelli e in tutte le sue modalità, gioca un ruolo molto importante. Il MIM offerto da ESCP Europe rappresenta una valida opportunità di affrontare un percorso di studi con un approccio multidisciplinare, di respiro europeo e multiculturale e con la possibilità per gli studenti di fare un’esperienza in azienda, dove inizieranno a vivere le sfide dell'integrazione di più funzioni e culture”.

La ricerca dei futuri leader aziendali parte per ogni azienda dalla selezione delle migliori università in Europa. Questo processo permette alle aziende che sanno individuare i migliori giovani talenti di creare e sostenere progetti di crescita anno dopo anno in un mondo sempre più globalizzato e sempre più dinamico. In particolare un programma universitario come quello offerto dall’ESCP Europe dà possibilità di confrontarsi con diverse culture e questo favorisce gli studenti di oggi e ai manager di domani la necessaria apertura mentale per saper meglio affrontare le diverse sfide alle quali saranno chiamati – afferma Paolo Baretta VG EMEA Finance Director Eaton Plc. L’ESCP Europe offre inoltre in aggiunta ai programmi MIM e MEB una formazione post-graduation molto completa. Il master MIM, al quale partecipai anni fa, quando comprendeva Parigi, Oxford e Berlino, mi ha offerto la possibilità di imparare le qualità manageriali richieste per lavorare in un ambiente globale come alla Eaton, una multinazionale americana con più di 100.000 dipendenti attiva in  più di 175 Paesi nel mondo.  É quindi con sommo piacere che torno in ESCP Europe, per essere il padrino all’apertura dell’anno accademico”.

<- Back to: News